150 anni dell’immigrazione Italiana in Brasile e Turismo delle Radici. Una serie di cinque documentari

27
Riprese Troupe brasiliana Record TV


In occasione del 150° anniversario dell’immigrazione italiana in Brasile, l’Ambasciata d’Italia a Brasilia, ha realizzato un progetto di promozione integrata, in collaborazione con una Record TV, rete televisiva brasiliana, per la realizzazione di una serie di cinque documentari il cui tema è la scoperta dell’Italia, delle origini degli italiani emigrati in Brasile e dell’eredità culturale condivisa tra i due Paesi.

Una equipe della emittente televisiva brasiliana è in Italia in questi giorni, le tappe sono Comune di Genova, Regione Lombardia e Regione Veneto, per fare delle riprese nei principali luoghi di origine degli immigrati.

L’Ambasciata ha ritenuto di coinvolgere, per la tappa veneta, la Regione del Veneto per assistere e guidare la troupe televisiva nei luoghi di interesse. Gli uffici della Direzione Beni Attività culturali e Sport e della Direzione Promozione Economica e Marketing Territoriale, hanno collaborato attivamente alla predisposizione del programma in sinergia con le Associazioni venete di emigrazione presenti nel territorio regionale quali Associazione Vicentini, Trevisani e Bellunesi nel mondo; OGD Terre vicentine, OGD Pedemontana e Colli, Fondazione Marca Treviso, Consorzio Dolomiti Prealpi e DMO Dolomiti.

Il programma seguito dalla troupe per le riprese ha visto:

Domenica 21 aprile 2024
Arrivo della troupe a Chiampo, città natale dei genitori di Candido Portinari, grande pittore brasiliano. Il Comune di Chiampo è gemellato con la città natale di Portinari (Brodowski in Brasile). La troupe accompagnata dal Presidente della Associazione Vicentini nel mondo e dal Sindaco di Chiampo, ha incontrato anche una famiglia che parla dialetto e effettuato la registrazione delle immagini della città, della vallata circostante e di Thiene.

Lunedì 22 aprile 2024
Incontro con il Presidente dell’ODG Pedemontana e Colli durante il quale la troupe ha
potuto anche riprendere la preparazione di piatti tipici veneti e in particolare dei bigoli, prima di spostarsi a Bassano dove i set sono stati: Piazza Libertà, la Terrazza di Palazzo Sturm e il Ponte Vecchio, che hanno fatto da sfondo ad alcune interviste con la professoressa universitaria specialista in storia dell’emigrazione in Brasile Catia Dal Molin e due signore italo-brasiliane, che hanno raccontato le storie di immigrazione dall’Italia al Brasile delle loro famiglie.
Particolarmente interessante è stata anche la visita all’Archivio di Stato, sede staccata di Bassano del Grappa, per visionare e riprendere documenti storici relativi
all’immigrazione.

Martedì 23 aprile 2024
Accompagnamento nelle terre bellunesi, dove per la prima volta hanno incontrato la neve e hanno visitato il Museo Etnografico Dolomiti situato a Cesiomaggiore, con documenti e immagini dedicati all’emigrazione: migliaia di documenti sonori (racconti, indovinelli, proverbi, canti, testimonianze, autobiografie, preghiere, ecc.) raccolti nel territorio bellunese e tra le comunità italo-venete del sud del Brasile durante ricerche sul campo. In questa sede è stata anche raccontata la storia di Ana Rech che è partita dal comune di Pedavena, a nord Italia, per il Brasile nel 1876 attraverso la Serra Gaucha e si è trasformata in un punto di riferimento per gli emigranti dell’epoca. Nel pomeriggio la troupe ha potuto visitare il Museo MIM di Belluno, gestito dall’Associazione Bellunesi nel mondo, e incontrare la Famiglia emigranti della Val di Zoldo che ha illustrato le attrezzature e le tecniche dell’epoca per la preparazione del gelato. A seguire hanno visitato una gelateria nel centro di Belluno assistendo alle nuove tecniche di preparazione del gelato.

Mercoledì 24 aprile 2024
Incontro per la seconda volta con la professoressa Catia Dal Molin a Castelfranco Veneto per il racconto della storia della sua famiglia e di altre storie legate all’emigrazione verso il Brasile di famiglie venete. La troupe, accompagnata dalla Fondazione Marca Treviso, ha effettuato le registrazioni della cantina a Villa Sandi a Crocetta del Montello, al Museo del Caffè Dersut a Conegliano e all’ Istituto Cerletti di Conegliano.

50 anni dell’immigrazione Italiana in Brasile e Turismo delle Radici è un progetto di promozione Integrata

Redazione Mi Veneto
Scritta da

Redazione Mi Veneto

Mi Veneto è un progetto della Regione del Veneto impegnata nel promuovere e garantire il mantenimento dell'identità veneta e la conoscenza della cultura di origine, presso le collettività venete all'estero.

Un "luogo digitale" dove i veneti nel mondo possono raccontare e condividere storie, storia, eventi, scambi giovanili, missioni imprenditoriali, iniziative editoriali e multimediali e molto altro.