Storia dell’emigrazione veneta. Cerimonia di premiazione prima edizione concorso per saggi brevi e inediti

34
Premiati concorso migrazione

Sono stati consegnati a Palazzo Balbi dall’Assessore ai Flussi migratori e Veneti nel Mondo gli attestati ai vincitori del concorso “Premio per saggi brevi, inediti e
originali sulla storia dell’emigrazione veneta
”, riservato a giovani studiosi di qualsiasi nazionalità di età compresa fra i 18 e 35 anni.

È la dottoressa Chiara Paris di Collecorvino (PE), laurea magistrale in Storia all’Università Ca Foscari di Venezia e dottorato in studi storici all’Università degli studi di Milano, con il saggio dal titolo “Pescata da un ventaglio di fotografie. Clara Z. sposa al seguito verso il Canada (1959)” la vincitrice del primo premio di 3.000 euro.

L’opera analizza la migrazione femminile negli anni 50-60, distinguendosi per la sua originalità, innovatività e rigore metodologico, oltre che per la qualità della scrittura.

Al secondo e terzo posto con “menzione onorevole” si sono classificati altri lavori ritenuti particolarmente meritevoli: quello del vicentino Samuele Sottoriva, laureato in Scienze storiche
all’Università di Padova e dottorato all’Università di Roma Tre, con il saggio “Un filo
di oro con Vicenza: l’Ente Vicentini nel mondo e i suoi circoli all’estero”
; e quello
della dott.ssa Arianna Salomon di Castelfranco Veneto (TV), laurea e master a Ca’ Foscari in Filologia e Letteratura italiana, con “L’emigrazione da Piombino Dese:
l’heimat poetico di Luciano Pallaro”.

Emozione alla cerimonia di premiazione di questi giovani studiosi che hanno incentrato la loro ricerca sull’approfondimento di un tema di primaria importanza per la nostra storia come l’emigrazione veneta. È anche grazie al loro lavoro che la questione emigratoria del Veneto è tenuta viva nelle menti delle giovani generazioni, consapevoli dei valori storico-sociali che l’hanno caratterizzata. Il tributo ai migranti veneti compiuto dai loro studi è importante anche per comprendere gli aspetti di ricaduta sul sistema sociale, culturale, politico ed economico della Grande Emigrazione veneta.

Il concorso, indetto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 494/2023 è alla sua
prima edizione e prevede l’assegnazione di un Premio per saggi brevi, inediti e originali in lingua italiana, inglese, spagnola, portoghese o francese, sulla storia dell’emigrazione veneta.

Il saggio vincitore, oltre ad aggiudicarsi la somma di 3 mila euro, sarà pubblicato nella rivista scientifica “Quaderni veneti” e nei portali dedicati ai veneti nel mondo “MiVeneto.it” e Culturaveneto.it.

A valutare i lavori è stata una Commissione di cui hanno fanno parte nove docenti di varie università internazionali, un rappresentante della Regione e uno dell’associazionismo veneto di emigrazione.

La Commissione giudicatrice, composta da:

  • Dott.ssa Arianna Bernardi, Direttore dell’U.O. Attività culturali e Spettacolo, in qualità di rappresentante della Regione del Veneto e Presidente della Commissione giudicatrice;
  • Prof. Alessandro Casellato, Università Ca’ Foscari di Venezia;
  • Prof.ssa Irene Barbiera, Università di Padova;
  • Prof. Simone Battiston, Swinburne University of Technology;
  • Prof. Luis Fernando Beneduzi, Università Ca’ Foscari di Venezia;
  • Prof.ssa Federica Bertagna, Università di Verona;
  • Prof.ssa Bettina Favero Masellis, Universidad Nacional de Mar del Plata Conicet;
  • Prof.ssa Anna Rinaldin, Università Telematica Pegaso – Quaderni Veneti;
  • Prof.ssa Ilaria Serra, Florida Atlantic University;
  • Prof.ssa Maíra Ines Vendrame, Universidade do Vale do Rio dos Sinos;
  • Dott.ssa Mara Busato, rappresentante dell’associazionismo veneto di emigrazione.

Un patrimonio identitario e di valori che i veneti nel mondo hanno saputo portare con sé emigrando e di cui si sono fatti custodi: la forza di volontà, il rispetto delle regole, la solidarietà, la forte attitudine al lavoro, solo per citarne alcuni.

I complimenti ai giovani studiosi premiati con l’augurio che questo filone di ricerca sia sempre più di ispirazione per nuovi studenti e accademici che vogliano approfondire la centenaria storia di determinazione, coraggio e resilienza dei nostri antenati veneti.

Fonte Ufficio stampa Regione del Veneto

Redazione Mi Veneto
Scritta da

Redazione Mi Veneto

Mi Veneto è un progetto della Regione del Veneto impegnata nel promuovere e garantire il mantenimento dell'identità veneta e la conoscenza della cultura di origine, presso le collettività venete all'estero.

Un "luogo digitale" dove i veneti nel mondo possono raccontare e condividere storie, storia, eventi, scambi giovanili, missioni imprenditoriali, iniziative editoriali e multimediali e molto altro.