Veneti nel mondo. Premiate a Palazzo Balbi due tesi di laurea sull’emigrazione veneta

118
In foto tra gli assessori Corazzari e Donazzan da sinistra Sofia Soave e Lisa Pizzato

È Lisa Pizzato dell’Università di Padova con la tesi dal titolo “L’emigrazione italiana dal 1876 al 1925”, della Facoltà di Scienze Politiche, Relazioni Internazionali e Diritti Umani, la vincitrice del primo Premio per tesi di laurea sulle tematiche dell’emigrazione veneta di 3.000 euro.

Il secondo premio di 1.500 euro è stato assegnato a Sofia Soave dell’Università di Verona con la tesi “L’emigrazione italiana in America Latina attraverso le lettere degli emigrati” della Facoltà di Lingue e culture per l’editoria.

I riconoscimenti sono stati consegnati a Palazzo Balbi dall’assessore ai Veneti nel Mondo Cristiano Corazzari e dall’assessore all’Istruzione Elena Donazzan.

Il concorso, giunto alla quarta edizione, rientra tra le iniziative legate alla Celebrazione della Giornata dei Veneti nel mondo, che si è svolta a Verona il 2 ottobre scorso. È riservato a laureati delle Università del Veneto, autori di tesi di laurea sulle tematiche dell’emigrazione veneta, con la finalità non solo di mantenere viva la memoria della grande emigrazione veneta, sia passata che presente, ma anche di indagarne la ricaduta economica nella nostra regione. A valutare i lavori è una Commissione di cui fanno parte tra gli altri gli assessori regionali ai Flussi Migratorie e all’ Istruzione.

“Sono onorato e felice di premiare oggi le vincitrici del Bando di concorso per l’assegnazione del Premio tesi di laurea sulle tematiche dell’Emigrazione Veneta – è intervenuto l’assessore ai Flussi migratori e Veneti nel Mondo Cristiano Corazzari. Si tratta di una azione molto importante per la Regione, perché riguarda ricerche e approfondimenti su un periodo della nostra storia costituito dalla Grande Migrazione, periodo che peraltro torna a riproporsi, seppur con caratteristiche diverse, ai nostri giorni. Esiste un Veneto al di fuori del territorio veneto, e lì i nostri emigrati hanno saputo conservare tradizioni che noi che viviamo qui abbiamo perduto”.
“Ricordiamo che i veneti che sono andati nel mondo hanno saputo portare con sé valori come il rispetto delle regole, la solidarietà, il lavoro; hanno saputo affermarsi in molti campi e questo ci rende orgogliosi” – aggiunge Corazzari – ricordando che le due tesi verranno a breve pubblicate sul sito della Regione.

“Grazie del lavoro che avete fatto e grazie alle vostre famiglie – ha esordito l’assessore all’Istruzione Elena Donazzan salutando le due dottoresse – Il fatto che abbiate scelto di approfondire il tema dell’emigrazione veneta significa che avete un forte radicamento a questa terra. L’augurio è che le vostre tesi siano un punto di partenza per altri lavori di altri studenti, perché tutti siamo orgogliosamente veneti ma spesso del Veneto c’è scarsa conoscenza, basta guardare al poco spazio che i testi di storia delle scuole superiori dedicano alla Repubblica Serenissima, ed è un peccato”.

“L’emigrazione italiana dal 1876 al 1925” (fle .pdf)
Lisa Pizzato – Università di Padova Facoltà di Scienze Politiche, Relazioni Internazionali e Diritti Umani

“L’emigrazione italiana in America Latina attraverso le lettere degli emigrati” (file .pdf)
Sofia Soave – Università di Verona Facoltà di Lingue e culture per l’editoria.

Fonte Ufficio stampa Regione del Veneto
Venezia, 28 febbraio 2023

Redazione Mi Veneto
Scritta da

Redazione Mi Veneto

Mi Veneto è un progetto della Regione del Veneto impegnata nel promuovere e garantire il mantenimento dell'identità veneta e la conoscenza della cultura di origine, presso le collettività venete all'estero.

Un "luogo digitale" dove i veneti nel mondo possono raccontare e condividere storie, storia, eventi, scambi giovanili, missioni imprenditoriali, iniziative editoriali e multimediali e molto altro.